5-6 September, Lerici (SP): SUFI INTENSIVE

I N T E N S I V O    S U F I

SEMINARIO
con Sheikh Burhanuddin Herrmann

da Sabato 5 Settembre alle 10.00
a Domenica 6 Settembre alle 17.00

Loc. Tre Strade n. 15
Lerici (SPEZIA)

******
PRESENTAZIONE DEL NUOVO LIBRO CON L’AUTORE
(ingresso gratuito)

Venerdì 4 Settembre alle 21.15

Libreria CONTRAPPUNTO
Via Galilei 17, LA SPEZIA
http://www.libreriacontrappunto.com/

***************

Informazioni e Prenotazioni:
328 – 70 23 525
[email protected]

www.sufiway.eu
www.facebook.com/sufiway.eu
http://www.consapevol-mente.it/5-e-6-settembre-2015-intensivo-sufi-con-sheikh-burhanuddin/

Cos’è il Sufismo? Il Sufismo non può essere spiegato. Semplicemente perché ha a che fare con la vita stessa. Come si può spiegare la vita?
Il Sufismo cerca di riflettere la vita nella sua totalità, verità, semplicità, e si basa sull’amore, sulla conoscenza, sulla saggezza.

Ha a che fare con il perdono, la lode, in ricordo di quello che è lo scopo della nostra vita e della nostra condizione sulla Terra.

Il Sufismo non è una filosofia con la quale si è d’accordo e si applica al proprio stile di vita; è uno stile di vita radicale, al quale volendo ci si adatta.

E’ un lavoro duro arrendersi. Questo è il motivo per cui i dervisci chiamano il cammino ‘il Lavoro’.


Nel momento in cui l’amore, la verità, ti afferrano il cuore, non puoi più rimanere lo stesso.


E’ una questione che riguarda la vita e di nuovo, è una storia d’amore. E’ un colore che prendi.
 Il Sufismo è il colore dell’Amore.

Il Sufismo non richiede l’ascetismo, il ritiro dalla vita. Vede invece il mondo come il campo d’allenamento per lo spirito.
 Il derviscio ha una vita sociale, lavora e ha una famiglia, ma nel suo cuore cerca di non discostarsi mai dalla presenza divina, che crede sia la sua origine e la sua destinazione.

Nella tradizione si dice che per compiere il Lavoro, è necessario che il cuore si cucini. Deve diventare morbido, e per fare ciò è necessario il fuoco e un bravo cuoco. Il cammino Sufi fornisce entrambi.

Solo una candela accesa può trasmettere la fiamma ad un’altra candela. 
Solo uno Sheikh può renderti uno strumento utile della volontà superiore.
 Tu sei il risultato vivente di dove la tua volontà personale ti ha portato fino ad ora. Se non sei felice di questo, forse ora desideri sperimentare una nuova direzione. E quando sei pronto probabilmente è il momento in cui incontri un maestro sufi.

Non ci sono molti maestri in giro. Devi desiderare con tutto il cuore di incontrarne uno, devi ardere per questo, e devi essere disposto ad accettarne uno. Se non sei pronto a farlo, anche se un santo siede accanto a te, non sarai in grado di riconoscerlo e di trarne beneficio.

– I SEMINARI –

LA SAGGEZZA DEI DERVISCI, SPIRITUALITÀ SUFI, RACCONTI, SALMODIE,
con musica dal vivo.

Il Sufismo è un antico stile di vita basato sull’amore, la conoscenza e la saggezza.

Attraverso le pratiche Sufi come il canto, le salmodie, le varie tecniche meditative, i partecipanti saranno sospinti a condividere un’esperienza autentica, in un’orbita più ampia, quella dell’amore che tutto pervade, aprendo il cuore al misticismo e alla bellezza della vita, in verità a se stessi.

Sheikh Burhanuddin Herrmann ha ricevuto la formazione tradizionale derviscia e trasmissione diretta dell’ordine Sufi Naqshbandi, uno tra i più antichi e autorevoli, sotto la guida di Maulana Sheikh Nazim Adil Al-Haqqani An-Naqshbandi di Cipro, quarantesimo Gran Maestro in linea di discendenza diretta dell’ordine.

E’ un profondo lettore di anime; da oltre vent’anni, con la sua unica amorevolezza, profondità, humor, poesia e gentilezza, Sheikh Burhanuddin conduce seminari di risveglio spirituale in Europa, in India, in Cina e in Sud America.

E’ autore dei libri:

IL CAMMELLO SUL TETTO
Una guida mistico-pratica alla Via dei dervisci
Armenia 2006

IL DERVISCIO METROPOLITANO
Vivere oggi la tradizione Sufi
Armenia 2007

IL SUFISMO
Mistica, Spiritualità e Pratica
Armenia 2010

*** IL SUFISMO (seconda edizione) ***
– Versione riveduta, corretta, ampliata di un capitolo con storie sufi commentate dall’Autore –
Armenia 2015

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *